lunedì 9 maggio 2016

ROMA-7 MAGGIO 2016- MANIFESTAZIONE EMERGENZA CULTURA



Anche Italia Nostra Bologna era presente, insieme a moltissimi altri. A seguire inseriamo i link che permetteranno di vedere gli interventi che si sono susseguiti.

TOMASO MONTANARI:

PAOLO MADDALENA
VITTORIO EMILIANI
RITA PARIS
https://www.youtube.com/watch?v=bQkkTqsgi1A

___________________________________________________________________________________

giovedì 5 maggio 2016

PATRIMONIO CULTURALE - PROPOSTE E CRITICITA'

CHI VOLESSE GUARDARE UNO O TUTTI GLI INTERVENTI DELLA GIORNATA O LE INTERVISTE, CLICCHI QUI
_________________________
Il decreto Franceschini ha provocato gravi situazioni che vanno contro la Tutela del nostro prezioso PATRIMONIO CULTURALE. Siete tutti invitati al convegno :
PATRIMONIO CULTURALE PROPOSTE E CRITICITA'
che si terrà VENERDI' 13 MAGGIO dalle 9,30 alle 13
presso l'Accademia delle Scienze, sala Ulisse,
via Zamboni 31- Bologna.




Il patrimonio culturale   Proposte e criticità

Convegno
a cura di Jadranka Bentini



Accademia delle Scienze, Sala di Ulisse, via Zamboni 31, Bologna

venerdì 13 maggio, ore 9,30 - 13,30


La sezione bolognese e il Consiglio regionale di Italia Nostra, a seguito della manifestazione Emergenza Cultura indetta a Roma il 7 maggio, promuovono un convegno sugli esiti della riforma Franceschini che ha disarticolato le istituzioni di tutela e portato a compimento la scomposizione fra tutela e valorizzazione. Varata in tempi successivi, con la più recente soppressione delle soprintendenze archeologiche contenuta nell’ultimo decreto, ha definitivamente sancito l’esistenza di un solo ufficio di tutela territoriale nel quale si trovano accorpate le diverse competenze tecnico-scientifiche: paesaggio, beni monumentali, archeologia, beni storico artistici, con il conseguente indebolimento di tutto il settore della tutela. Secondo la delega della Legge Madia le soprintendenze confluiranno in Uffici territoriali dello Stato diretti dai prefetti; già è vigente la norma del silenzio-assenso che mette a repentaglio la salvaguardia di patrimonio, paesaggio, ambiente, beni comuni; nell’annuncio della ripresa delle “grandi opere” si intravede distintamente la sospensione di ogni vincolo urbanistico e paesaggistico.

I musei sono stati espulsi dalle soprintendenze, selezionati e suddivisi per categorie di qualità, autonomi o  accorparti in “poli” museali regionali, sconvolgendo assetti e servizi consolidati in nome di potenzialità autonomistiche dichiaratamente funzionali all’offerta turistica. Ciò in evidente spregio anche delle competenze scientifiche e delle legittime aspettative di quanti, formati nelle nostre Università per svolgere i compiti richiesti da una tutela competente, sono ora ritenuti inadeguati a ricoprire i ruoli dirigenziali che la riforma affida a nuove figure manageriali.

Anche nella nostra regione i primi esiti non si sono fatti attendere: dell’intero impianto restano tre soprintendenze, ora denominate alle Belle Arti e Paesaggio, con sedi a Bologna, Parma e Ravenna, che inglobano le soprintendenze ai Beni Storici e Artistici e la soprintendenza archeologica; si attivano due musei autonomi svincolati dai territori di riferimento, Galleria Estense di Modena con Pinacoteca Nazionale di Ferrara e Galleria Nazionale di Parma; sorge un polo museale regionale che assembla tutti gli altri musei, ritenuti minori, accreditandoli a direzioni in cui sono coinvolte realtà e luoghi fra loro disparati.

Questo convegno intende attivare una discussione pubblica su questi argomenti nell’auspicio che un aperto confronto con il MIBACT possa rafforzare e non indebolire, come di fatto sta avvenendo, la tutela del nostro patrimonio artistico e culturale.






Introducono 
Marina Foschi – Presidente Italia Nostra Regione Emilia-Romagna 
Jadranka BentiniPresidente Italia Nostra Bologna

Intervengono

Tomaso MontanariProfessore ordinario di Storia dell’Arte moderna, Università degli Studi di Napoli Federico II
Andrea EmilianiPresidente Accademia Clementina di Bologna, Accademico dei Lincei
Pier Giovanni Guzzo Direttivo Associazione Magna Grecia, Associazione Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte
Maria Pia GuermandiConsigliere Italia Nostra
Paolo BerdiniUrbanista, Comitato per la Bellezza Antonio Cederna, Italia Nostra, Consigliere Nazionale WWF
Elio Garzillogià Dirigente Ministero per i Beni e le Attività culturali
Daniele Benati - Professore ordinario di Storia dell’Arte moderna, Università degli Studi di Bologna
Maria Vittoria Marini ClarelliPresidente Assotecnici
Andrea Malacarne – Italia Nostra Ferrara
Marcella VitaliPresidente Italia Nostra Faenza
Giulio Volpe – Italia Nostra Bologna
Giovanni LosavioPresidente Italia Nostra Modena








Organizzazione: Miria Baccolini Luca Moggi  Giuseppina Tonet Maurizio Vicinelli






SEZIONE DI BOLOGNA

indirizzo postale Strada Maggiore, 45, 40125 BOLOGNA  -   Sede: via dei BERSAGLIERI 4 (Secondo piano)  -  Cellulare:  331 - 822 6200

e-mail:bologna@italianostra.org

domenica 14 ottobre 2012

CINEMAMBIENTE 2012




CinemAmbiente, dopo il successo dell'edizione 2012, non si ferma per l'estate. Tante le iniziative legate al progetto CinemAmbiente Tour, attraverso il quale il Festival organizza proiezioni in collaborazione con enti, associazioni, comuni ed altri festival per continuare a promuovere le tematiche ambientali attraverso il cinema.


Scopri il calendario e i nuovi titoli disponibili dall'edizione 2012 Il 5 giugno scorso si è conclusa la 15^ edizione di CinemAmbiente, ora è il momento di tirare le somme del festival, che si conferma come manifestazione di riferimento a livello internazionale per i film e documentari di tematica ambientale. Il successo dell'edizione 2012 si può sintetizzare in pochi ma significativi punti:


-sono stati presentati 103 film provenienti da 20 paesi

-numerosi momenti di riflessione e confronto, dalle ecoletture ai dibattiti agli incontri con autori ed esperti.

-hanno partecipato 100 ospiti nazionali e internazionali: registi, produttori e professionisti del settore, rappresentanti istituzionali, direttori di festival internazionali, esperti ed amici del festival.

-hanno operato 9 giurie che hanno assegnato 12 premi

-è stata registrata la presenza di circa 15.000 spettatori, tra proiezioni ed eventi collaterali

-hanno collaborato al Festival Istituzioni di prestigio internazionale

-sono state organizzate molte iniziative in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, sia a Torino che 14 città italiane.

-non sono mancate feste e performance musicali grazie anche partecipazione di sponsor sensibili

-è stato pubblicato un catalogo bilingue in 5.000 copie

-la manifestazione ha avuto ampio eco sulla stampa locale e nazionale sui telegiornali, radiogiornali, programmi televisivi e radiofonici


PER APPROFONDIRE, CLICCA QUI



venerdì 4 novembre 2011

ITALIA NOSTRA E LA SCUOLA - CORSO PER INSEGNANTI- 7-NOV-2011


PROGETTO NAZIONALE DI EDUCAZIONE AL PATRIMONIO CULTURALE
E AL PAESAGGIO

IL PAESAGGIO RACCONTATO DAI RAGAZZI. NARRAZIONI E IMMAGINI NELL’ERA DIGITALE

2011-2012



CORSO DI AGGIORNAMENTO PER I DOCENTI

Educazione al Paesaggio: dalla Conoscenza e Consapevolezza alla Creatività



- Seminari di avvio -

Il paesaggio agrario, sintesi di uomo e natura”



Bologna, 7 Novembre 2011

Facoltà di Scienze, 1° piano-aula delle Tesi di Laurea - Università di Bologna

Via SELMI 3



Il Seminario, dedicato ai docenti, ha lo scopo di stimolare le scuole a crearsi localmente strumenti didattici basati sulla conoscenza del proprio territorio ed esportabili e confrontabili.

La lettura del paesaggio e dei beni culturali, che Italia Nostra promuove, corrisponde alla formazione del cittadino attivo richiesta dal nuovo ordinamento scolastico e si declina in modalità diverse nei diversi cicli didattici.

Le scuole elementari e medie potranno mettere a punto la scomposizione e ricomposizione degli elementi, dei valori e dei significati che costituiscono il paesaggio scelto. Negli Istituti superiori i ragazzi dovranno essere in grado di costruirsi percorsi di autoeducazione ricercando e mettendo a confronto le diverse fonti informative.

Nell’attuale fase di sperimentazione imposta dalle nuove normative è più che mai opportuno che gli insegnanti, oltre a ricevere una corretta informazione, possano discutere fra loro e con esperti esigenze e modalità di applicazione per creare nuove opportunità nel passaggio dalle materie tradizionali alle nuove unità didattiche.

Il seminario rientra nel Progetto nazionale di Offerta Formativa in attuazione del Protocollo d’intesa tra Italia Nostra e il MIUR del 9 marzo 2010



9.30 REGISTRAZIONE PARTECIPANTI



10.00 INTERVENTI DI SALUTO E PRESENTAZIONE

Anna Marina Foschi - Presidente Consiglio Regionale Italia Nostra dell’Emilia Romagna

Aldo Riggio - Coordinatore Nazionale Educazione Italia Nostra: “Il Protocollo d’Intesa Italia Nostra – MIUR ed il percorso educativo 2011 – 2012”

Luciana Cucciarelli - Dirig. Sc. I.I.S. A. Serpieri Bo - Uff.Scolastico Territoriale di Bologna: “Progetti formativi. Un esempio: vivere e praticare natura e cultura negli istituti agrari”



10.30 PRIMA SESSIONE

Stefania Sebastiani - Italia Nostra Marche: “Modalità d’intervento e mediazione didattica nell’espletamento di Unità didattiche di Apprendimento (U.D.A)”

Benedetta Castiglioni - Università di Padova: “La lettura del paesaggio come esperienza educativa”

Pier Luigi Cervellati - Italia Nostra Bologna: “Conoscere il paesaggio: educazione e tutela”



13.00 PAUSA – buffet



14.30 SECONDA SESSIONE

Maria Letizia Panajotti - Presidente Consiglio Regionale Italia Nostra Veneto: “Esperienza didattica: Pontemanco, storia di un territorio”

Maurizio Vicinelli - Referente Educazione Sezione di Bologna: “Tecniche multimediali per la documentazione e narrazione del paesaggio”

Gabriele Cragnolini – Italia Nostra Friuli Venezia Giulia: “Opportunità didattiche nell’Educazione al paesaggio: dall’approccio sensoriale alla progettazione partecipata”

Antonella De Nisco - Liceo Matilde di Canossa di Reggio Emilia: “Esperienza didattica: Gioie del Parco: il Parco delle Acque Chiare. Manuale d’uso.”



16.00 Gruppi di lavoro per ordine scolastico (in base ai docenti presenti), coordinati da rappresentanti del gruppo Educazione



17.30 CONCLUSIONE DEI LAVORI
Al termine verranno rilasciati gli attestati di presenza ai docenti

A cura della sezione di Italia Nostra onlus di Bologna

____________________________________________________________________________________

martedì 22 marzo 2011

LE COLLINE FUORI DELLA PORTA


Anche quest’anno tornano Le colline fuori della porta, il programma che nel titolo è un omaggio a Dino Campana e alla fulminante sintesi del rapporto tra Bologna e la collina tratta da una sua descrizione della città. Com’era nelle intenzioni, le passeggiate e le escursioni che dal 2007 proponiamo sono state un costante stimolo a riscoprire il territorio collinare bolognese e, come immaginavamo, hanno risposto a un’esigenza molto sentita, regalando l’emozionante visione di lunghe file di escursionisti in giro per le colline.
Lo scorso anno, poi, c’è stata la grande soddisfazione dell’apertura del primo itinerario collinare accessibile in modo permanente, quello da San Michele in Bosco a Forte Bandiera lungo il sentiero CAI 902, grazie a un accordo con le proprietà pubbliche e private coinvolte. Ci auguriamo che sia il primo di una rete di sentieri
regolamentati e liberamente percorribili, a cui tutti stiamo cercando di contribuire, che rappresentino il necessario punto di incontro tra i legittimi desideri di chi ama camminare nella natura, le concrete preoccupazioni di residenti e proprietari, l’attitudine a prendersi cura dei percorsi da parte delle associazioni,
la capacità di conciliare interessi diversi delle amministrazioni.
Un’altra bella sorpresa, comunque, è probabilmente in arrivo nei prossimi mesi. Come nelle passate edizioni il programma comprende sia passeggiate di un paio d’ore, sia escursioni più lunghe, che in qualche caso si sviluppano nei territori collinari dei comuni vicini, mostrando concretamente come dalla città, in qualche
caso con l’ausilio dei mezzi di trasporto pubblici, si possano compiere tragitti a piedi di grande interesse senza usare l’auto.
Un’escursione un po’ speciale, con una visita a Colle Ameno, teatro di atrocità da parte dei nazifascisti verso la fine del 1944, è prevista per lunedì 25 aprile.
Per informazioni

Comune di Bologna

Dipartimento Qualità della Città - Settore Ambiente

tel. 051 2194702 - ambientecomune@comune.bologna.it

www.comune.bologna.it/ambiente

Fondazione Villa Ghigi

tel. 051 3399084 - fondazione@fondazionevillaghigi.191.it

www.fondazionevillaghigi.it

Club Alpino Italiano

Sezione di Bologna

tel. 051 234856 - cai-bo@iperbole.bologna.it

www.caibo.it

Trekking Italia

tel. 051 222788 - bologna@trekkingitalia.org

 
 

Domenica 20 marzo

Una strada di collina: via Golfreda

La breve escursione si sviluppa lungo la stretta e caratteristica via Golfreda, ai piedi di Monte Paderno, sino a incontrare il primo tratto del torrente Aposa. Si prosegue poi all’ombra di un folto bosco misto di latifoglie, che agli inizi della primavera sorprende per le ricche fioriture di specie erbacee tipiche dei versanti più ombrosi della collina. Dalla strada si aprono belle vedute della valle e del vicino promontorio di Roncrio, con la chiesa di Santa Maria Assunta sulla sommità.

Ore 10-12 Partenza dal Parco di Monte Paderno, all’inizio di via del Forte.


Domenica 27 marzo

Da chiusa a chiusa ovvero da Casalecchio di Reno a San Ruffillo

La lunga escursione collega le valli del Reno e del Savena, a partire dai punti di presa dei due canali omonimi, attraverso il settore centrale della collina di Bologna, offrendo una rassegna della sua articolata morfologia, con la successione di fondovalle, dorsali, crinali, boschi naturali e rimboschimenti, coltivi e punti panoramici. Un percorso che da decenni è nei sogni degli escursionisti bolognesi.

Ore 9-18 Partenza dall’ingresso principale del Parco della Chiusa a Casalecchio di Reno.



Domenica 3 aprile

Piante in viaggio

Una passeggiata alla scoperta di alcune delle specie esotiche che caratterizzano il Parco Villa Ghigi, a cominciare dagli esemplari di ginkgo lungo il ruscello e dal grande cedro che cresce davanti alla villa. Un’occasione per ripercorrere brevemente alcuni affascinanti viaggi compiuti dalle piante attraverso i secoli e i continenti e raccontare le avventurose vicende di esploratori e botanici.

Ore 10-12 Partenza dall’ingresso al Parco Villa Ghigi di via San Mamolo.


Lunedì 25 aprile

Dal Reno al Savena per Pieve del Pino

L’escursione inizia con una sosta allo storico borgo di Colle Ameno, sede di un campo di raccolta e smistamento prigionieri attivo negli ultimi mesi del 1944 (un euro a partecipante per la visita). Si prosegue
per il complesso di Palazzo de’ Rossi e si supera il Reno con un suggestivo ponte in ferro. Si sale verso i secolari cipressi di Pieve del Pino, con la chiesa di Sant’Ansano, per poi muoversi in vista di alcuni
spettacolari pinnacoli di arenaria e scendere alle rive del Savena.

Ore 9-19 Ritrovo alle 8.45 nella Stazione Centrale di Bologna e partenza del treno per Porretta alle 9.04, con fermata straordinaria a Pontecchio Marconi (2 euro a partecipante, oltreal costo del biglietto). Rientro dalla stazione Musiano-Pian di Macina alle 18.24 e arrivo a Bologna alle 18.43.


Domenica 8 maggio

Filippo de Pisis botanico a Ronzano

L’Eremo di Ronzano è uno dei luoghi della collina bolognese dove Filippo de Pisis, ancora adolescente, esercitò la sua passione per la botanica raccogliendo e classificando erbe. Un breve percorso per il castagneto e il bosco sino alla sommità del colle rievoca le sue osservazioni sulla flora collinare. Paola Roncarati, del Garden Club di Ferrara, informa sulla figura del pittore e sul recupero del suo erbario attuato in collaborazione con l’Orto Botanico di Padova.

Ore 10-12 Partenza dal parcheggio del Parco Villa Ghigi lungo via di Gaibola.


Domenica 15 maggio

Le colline tra Reno e Lavino

Dal centro di Zola Predosa si percorre inizialmente il sentiero CAI 102 lungo il torrente Lavino per poi salire tra gli affioramenti gessosi di Monte Rocca e, attraverso lembi di bosco caratterizzati da grandi esemplari di quercia, raggiungere l’Eremo di Tizzano. Seguendo il percorso storico-naturalistico realizzato di recente, si scende a Casalecchio di Reno tra vigneti collinari e panorami sulla pianura.

Ore 9-17 Ritrovo alla Stazione Centrale di Bologna. Partenza del treno per Vignola alle 9.16, fermata a Casalecchio Garibaldi alle 9.32 e arrivo a Zola centro alle 9.42.


Domenica 22 maggio

Dal Parco dei Cedri all’altopiano di Miserazzano

Il gradevole itinerario risale la riva sinistra del Savena lungo il sentiero CAI 817 per poi inerpicarsI sull’altopiano di Miserazzano, nel cuore del Parco Regionale Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa,
che rappresenta uno spettacolare balcone sulla città dall’aspetto ancora sorprendentemente “selvaggio”. Si torna verso Bologna seguendo il sentiero CAI 802, con una sosta all’interessante Museo della Preistoria “Luigi Donini” di San Lazzaro di Savena.

Ore 9-17 Ritrovo al capolinea dell’autobus 27B, in fondo a via Genova.

>>>>>>>>>>AUTUNNO 2011<<<<<<<<<<

Domenica 18 settembre

Le colline dietro ai Giardini Margherita

L’escursione, non troppo impegnativa, ha inizio dal più noto parco cittadino per poi introdurre alla scoperta dell’ambiente collinare attraverso la valle del rio di Monte Griffone e il Parco di Forte Bandiera, tra paesaggi agricoli, emergenze storiche e religiose e inattesi scorci panoramici a breve distanza dalla città. L’escursione si conclude con un aperitivo al podere Canova, ospiti dell’associazione Ventaglio di Orav.

Ore 9-16 Partenza dall’ingresso ai Giardini Margherita di porta Santo Stefano.


Domenica 25 settembre

Osservare i piccoli animali

Una passeggiata dedicata ai tanti invertebrati che vivono negli spazi verdi prossimi alla città. Nonostante l’arrivo dell’autunno, infatti, i prati e i boschi del Parco Villa Ghigi sono un luogo ideale per osservarli. Tra l’erba si nascondono la mantide religiosa e varie specie di ortotteri. Le ultime fioriture di composite e ombrellifere attraggono lepidotteri, ditteri, imenotteri e coleotteri. Le foglie ancora verdi portano i segni del febbrile lavoro estivo dei fitofagi e quelle ormai secche della lettiera del bosco nascondono una moltitudine
di minuscoli organismi.

Ore 10-12 Partenza dal parcheggio del Parco Villa Ghigi lungo via di Gaibola.


Domenica 9 ottobre

Natura e spiritualità nella collina

Dal Parco Villa Cassarini l’escursione risale il prezioso bosco di Ingegneria e raggiunge Villa Aldini, con la suggestiva Rotonda della Madonna del Monte, per poi proseguire per il convento dell’Osservanza, la parte superiore del Parco Villa Ghigi e l’Eremo di Ronzano, ricco di storia e spiritualità. Arrivati al Parco di Monte Paderno, percorrendo via Golfreda si raggiunge la Canova e si scende a porta San Mamolo per il percorso CAI 902.

Ore 9-17 Ritrovo davanti all’ingresso del Parco Villa Cassarini, a porta Saragozza.


Domenica 16 ottobre

La coltura della vite nella collina bolognese

Un tempo diffusa in ogni podere della collina, anche solo con poche piante, la vite è oggi molto rarefatta, con appezzamenti in abbandono e pochissimi nuovi impianti. Risalendo la pendice del Parco Villa Ghigi, tuttavia, si incontrano un vigneto abbandonato, con qualche filare recuperato durante laboratori didattici, e due bei
vigneti ancora attivi, con varietà d’altri tempi e alcune rare piantate.
La passeggiata termina nel frutteto del Palazzino, dove sono state messe a dimora giovani piante di vite di antica origine.

Ore 10-12 Partenza dall’ingresso al Parco Villa Ghigi di via San Mamolo.


Domenica 23 ottobre

Dal Parco della Chiusa al Parco Cavaioni

Dopo aver visitato il vasto Parco della Chiusa (ex tenuta Sampieri-Talon), si risale la collina verso la chiesa di Casaglia e si raggiunge il Parco Cavaioni, che da quest’anno è rinato a nuova vita, dopo la ristrutturazione della villa da parte della cooperativa Le Ali.    Alla fine dell’escursione, e dell’intero programma, aperitivo tra le querce offerto dalla cooperativa, per un arrivederci all’edizione 2012.

Ore 9-17 Partenza dall’ingresso principale del Parco della Chiusa a Casalecchio di Reno. Rientro in città da Parco Cavaioni con l’autobus entro le 17.

<<<<<<<>>>>>>>
__________________________________________

lunedì 15 marzo 2010

CINEMAMBIENTE - TV AMBIENTE

********************************************************************
___________________________________________________________________________

Novembre 2010


CinemAmbiente 2011 - Aperte le iscrizioni

La 14^ edizione di CinemAmbiente - Environmental Film Festival si svolgerà a Torino dal 1 al 5 giugno 2011. I concorsi riguardano i film a tematica ambientale prodotti dopo il 1° gennaio 2009. Da oggi sono aperte le iscrizioni per la selezione, clicca qui per leggere regolamento e compilare l'entry form. La scadenza per le iscrizioni è il 15 marzo 2011.

CinemAmbiente 2011– Call for Entries

The 14th CinemAmbiente – Environmental Film Festival will take place in Torino (Italy) next june 1-5 2011. Competitions include environmental films produced after january 2009. Submissions are open - Entry-Form and Rules are available here. Official Submissions Deadline is march 15th, 2010.

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (20/28 Novembre 2010), il Festival CinemAmbiente propone un ventaglio di film sul tema della riduzione dei rifiuti o del riutilizzo dei beni.


Tante le adesioni all'iniziativa in tutta la Provincia di Torino, che, come lo scorso anno, ha dato la possiblità ad associazioni, comuni o circoli culturali di organizzare le proiezioni presso le loro sedi. Oltre agli appuntamenti di Torino, ricordiamo anche le proiezioni a Chieri, Cirié, Coazze, Gassino Torinese, Grugliasco, Pino Torinese, Rivalta, Carmagnola, Rivoli, Sant'Antonino di Susa, Venaria, Villafranca Piemonte e tanti altri. Scopri qui il calendario degli appuntamenti in dettaglio.


I film selezionati dal festival non saranno proiettati unicamente in provincia di Torino, ma anche a Parma, L'Aquila, Dogliani (CN), Faenza, Lecce e Roma. Tanti appuntamenti per un obbiettivo comune: sensibilizzare il pubblico sul tema della riduzione dei rifiuti.

European Week for Waste Reduction (EWWR) 20-28th Nov 2010

CinemAmbiente is organizing several screenings on the occasion of the European Week for Waste Reduction (EWWR) 20-28th Nov 2010.

Many are the events in the area of Turin and all over Italy. ( Chieri, Carmagnola, Cirié, Coazze, Gassino Torinese, Grugliasco, Pino Torinese, Rivalta, Rivoli, Sant'Antonino di Susa, Venaria, Villafranca Piemonte, Parma, Dogliani (CN), Faenza, l’Acquila, Lecce, Roma). The aim is carrying out awareness-raising actions and inspirations on waste reduction.

Please check the upcoming calendare events here.

Presentazione documentario el bando 'Sicurezza si puo'

Lunedì 15 Novembre presso il Cinema Massimo - Torino, sono stati presentati in anteprima nazionale i documentari prodotti attraverso il bando SICUREZZA SI PUO': CINQUE STORIE DI SICUREZZA SUL LAVORO, realizzati da cinque giovani registi italiani.


Per sconfiggere la piaga delle morti e degli incidenti sul lavoro il primo passo è quello di un cambiamento culturale finalizzato alla prevenzione del rischio. Partendo da questa convinzione INAIL Piemonte, Museo Nazionale del Cinema e Festival CinemAmbiente hanno prodotto cinque brevi documentari sulle buone pratiche di sicurezza sul lavoro:


-'La fabbrica di cioccolato - Un racconto sulla sicurezza del lavoro tra tradizione e innovazione' di Paolo Ceretto - Azienda Peyrano,

-'Si salvi chi può! La sicurezza tra il dire e il fare' di Margherita Pescetti - Azienda Zublena,

-'La pressa - La sicurezza sul lavoro nell'epoca delle macchine' di Alessandro Pugno - Azi enda Corcos Industriale,

-'Il Martini e la ricetta della sicurezza - In una realtà d'avanguardia per certificazioni e adeguamenti tecnologici, è comunque la cultura aziendale a fare la differenza in fatto di sicurezza' di Francesco Uboldi - Azienda Martini&Rossi,

-'Rischio Residuo - La lotta quotidiana contro l’imprevedibilità del comportamento umano' - di Alessandro Nucci - Azineda TRW Automotive Italia - Stabilimento di Bricherasio.

I film, della durata di circa dieci minuti ciascuno, documentano la realtà di alcune aziende piemontesi, appartenenti a diversi settori produttivi, che si sono distinte per il loro impegno nel realizzare soluzioni avanzate per la prevenzione del rischio dei lavoratori e dell’ambiente. Obiettivo del progetto è portare a conoscenza esempi concreti su come si posso no metter in pratica standard elevati di sicurezza sui luoghi di lavoro per stimolare un processo di emulazione: da qui il titolo ”Sicurezza si può”.

Dopo l’anteprima i film parteciperanno a festival specializzati, verranno distribuiti in dvd, proposti alle televisioni italiane e messi a disposizione via internet.



Monday november 15th - 8.30 p.m at Cinema Massimo Theatre - Torino, National Premiere of the 5 documentaries produced through the Project “SAFETY IT IS POSSIBLE: 5 STORIES ON SAFETY AT WORK”.

INAIL Piemonte (Italian Workers' Compensation Authority), The National Museum of Cinema and Festival CinemAmbiente produced 5 short films on good practise ad safety at work.

CinemAmbiente Tour

Dalla Val D’Aosta alla Sicilia, i film del festival vengono riproposti grazie a CinemAmbiente Tour. Sono centinaia le proiezioni che CinemAmbiente organizza ogni anno in collaborazioni con enti, associazioni, comuni per continuare a promuovere le tematiche ambientali attraverso il cinema.



A novembre un ricco programma che prevede proiezioni a Torino, Chiavari (GE), Aosta, Trieste, Udine, Pordenone, Trento, Carpi (MO), Bologna, Dogliani (CN), Parma, scopri dove..

CinemAmbiente Tour keeps going on with great success proposing the latest international environmental productions screened at the 13th CinemAmbiente Film Festival.

The Tour reaches an ever increasing and wider audiences all over Italy. Hu ndreds of screening are organised every year within Cinemambiente Tour in order to promote environmental films and their content. In november CinemAmbiente Tour will be in Torino, Chiavari (GE), Aosta, Trieste, Udine, Pordenone, Trento, Carpi (MO), Bologna, Dogliani (CN), Parma...
Tour catalogue has now more than 100 films...


Un Futuro Diverso

Mostra per l'anno della biodiversità - Museo Regionale di Scienze Naturali

E' stata inaugurata il 22 Ottobre, presso il Museo Regionale di Scienze Naturali la mostra UN FUTURO DIVERSO, realizzata nell'ambito dell'anno della biodiversità. Un viaggio carico di suggestioni all'interno della ricchezza della vita sul nostro pianeta, dalla fauna alla flora fino ai pericoli che, soprattutto negli ultimi anni, la natura deve affrontare, pr imo fra tutti, l'uomo. CinemAmbiente collabora con i curatori della mostra nel coordianre l'area video, fondamentale tramite per far capire con un linguaggio diretto le molteplici sfaccettature dei diversi ecosistemi sulla terra.

Exhibition on the occasion of the 2010 Year of Biodiiversity. Museum of Natural Science - Torino


Exhibition opening on Friday october 22nd in Torino at the Museum of Natural Science - UN FUTURO DIVERSO (A DIFFERENT FUTURE). An evocative itinerary to discover the world biodiversity. Video set up for the exhibition path was created and worked out by CinemAmbiente.

Il festival CinemAmbiente ospite in festival internazionali

CinemAmbiente, punto di riferimento non solo italiano per tutti i festival cinematografici legati all'ambiente è ospite questo mese di due importanti appuntamenti: al CEO Inter film Berlin - International Short Film Festival (16-21 novembre 2010) viene presentata una selezione di cortometraggi a tematica ambientale organizzata in collaborazione con CinemAmbiente, “Lo schermo verde"; al Finca- Festival Internacional de Cine Ambiental (28/31 Ottobre 2010) - Buenos Aires, primo festival a tematica ambientale in Argentina, il direttore Gaetano Capizzi è stato tra i giurati del concorso internazionale.


CinemAmbiente guest of other International Film Festivals


CinemAmbiente, first environmental film festival in Italy will be the guest of two important International Events:

- CEO Interfilm Berlin - International Short Film Festival from 16 - 21 November 2010 with a special Section on the Environment: “The Green Screen - Enviromental Shorts by CinemAmbiente and Interfilm”



- Finca- Festival Internacional de Cine Ambiental (oct 28-31 2010) - Tigre/ Buenos Aires –Argentina. Gaetano Capizzi, CinemAmbiente Festival Director will be a juror in the first International Environmental Film Festival in Argentina


festival@cinemambiente.it

011/8138860

www.cinemambiente.it

CinemAmbiente è anche su facebook, iscriviti al gruppo!

___________________________________________________________________________
Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti




Per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, il Festival CinemAmbiente propone un ventaglio di film sul tema della riduzione dei rifiuti o del riutilizzo dei beni: uno o più di essi potranno essere noleggiati per proiezioni sul territorio italiano.



Pubbliche amministrazioni, enti locali e associazioni che aderiscono alla manifestazione rientreranno nella comunicazione di CinemAmbiente, e in quella del comitato promotore della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”, e potranno utilizzare per la promozione locale il logo ufficiale dei CinemAmbiente e dell’iniziativa europea.

Gli aderenti avranno eventualmente la possibilità di avvalersi di un tecnico esperto di prevenzione e riduzione dei rifiuti che potrà approfondire i temi illustrati nei film.
CinemAmbiente – Environmental Film Festival joins the European Waste Reduction Week’’s activities by organizing environmental film’s screenings.

L'elenco dei lungometraggi disponibili:

- Addicted to Plastic/ Dipendenti dalla plastica di Ian Connacher
- Biutiful Cauntri di Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio, Peppe Ruggiero
 - Garbage Dreams/ Sogni d’Immondizia di Mai Iskander
- Garbage! The Revolution starts at home/ Rifiuti! La rivoluzione inizia a casa di Andrew Nisker
 - La bambina deve prendere aria di Barbara Rossi Prudente
- Plastic Planet /Pianeta di Plastica di Werner Boote
- Una montagna di balle di Nicola Angrisano
- Valledora - La terra del rifiuto di Matteo Bellizzi
- Wall-e di Andrew Stanton



Cortometraggi, da programmare prima dei lungometraggi:

- Animals save the planet: II sacchetto medusa – Il riciclaggio dei leoni – La borsa della spesa di Lester Mordue
- How to destroy the world – Rubbish/ Come distruggere il mondo –Episodio Spazzatura di Pete Bishop
- Il favoloso destino di Candy di Maurizio Buttazzo
- Les anges dechets/ Gli angeli della spazzatura di Pierre Trudeau
- Think! What does it take to change a habit/ Pensa! Quanto ci vuole per cambiare un’abitudine di Rupert Jones
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
festival@cinemambiente.it

011/8138860

www.cinemambiente.it

CinemAmbiente è anche su facebook, iscriviti al gruppo!



*************************************
Aspettando CinemAmbiente




Ottobre 2010


CinemAmbiente Tour

Dalla Val D’Aosta alla Sicilia, i film del festival vengono riproposti grazie a CinemAmbiente Tour. Sono centinaia le proiezioni che CinemAmbiente organizza ogni anno in collaborazioni con enti, associazioni, comuni per continuare a promuovere le tematiche ambientali attraverso il cinema.



A ottobre il programma prevede proiezioni a Torino, Schio (VI), Aosta, Umbertide (PG), Lavagna (GE), scopri dove...



CinemAmbiente Tour keeps going on with great success proposing the latest international environmental productions screened at the 13th CinemAmbiente Film Festival.

The Tour reaches an ever increasing and wider audiences all over Italy. Hundreds of screening are organised every year within Cinemambiente Tour in order to promote environmental films and t heir content. In october CinemAmbiente Tour will be in Torino, Schio (VI), Aosta, Umbertide (PG), Lavagna (GE).

Tour catalogue has now more than 100 films...







Ecokids

Ritorna Ecokids, la sezione del festival CinamAmbiente dedicata alle scuole, che da quest'anno organizza proiezioni durante tutto l'anno scolastico. Tre le inziative già attivate: la rassegna VEDERE PER SAPERE presso il Museo Regionale di Scienze Naturali a Torino, una ciclo di proiezioni presso la Cascina Marchesa organizzata in collaborazione con la Circoscrizione VI e una rassegna ad Aosta organizzata in collaborazione con la Regione Autonoma. Tante occasioni per divertirsi e riflettere sull'amiente in tutti i suoi aspetti...



Ecokids is back!

The Special Section for kids and schools is on again in Torino and Aosta with screenings of documentaries and movies for schools introduced by scientists, environmental experts and cinema’s professionals.





Un Futuro Diverso

Mostra per l'anno della biodiversità - Museo Regionale di Scienze Naturali



Inaugurerà il 22 Ottobre prossimo, presso il Museo Regionale di Scienze Naturali la mostra UN FUTURO DIVERSO, realizzata nell'ambito dell'anno della biodiversità. Un viaggio carico di suggestioni all'interno della ricchezza della vita sul nostro pianeta, dalla fauna alla flora fino ai pericoli che, soprattutto negli ultimi anni, la natura deve affrontare, primo fra tutti, l'uomo. CinemAmbiente collabora con i curatori della mostra nel coordianre l'area video, fondamentale tramite per far capire con un linguaggio diretto le molteplici sfaccettature dei dive rsi ecosistemi sulla terra.



A Different Future

Exhibition on the occasion of the 2010 Year of Biodiiversity. Museum of Natural Science - Torino



Exhibition opening on Friday october 22nd in Torino at the Museum of Natural Science - UN FUTURO DIVERSO (A DIFFERENT FUTURE). An evocative itinerary to discover the world biodiversity. Video set up for the exhibition path was created and worked out by CinemAmbiente.







festival@cinemambiente.it

011/8138860

www.cinemambiente.it

CinemAmbiente è anche su facebook, iscriviti al gruppo!

***********************************************************************************
Ecco i vincitori della 13^ edizione di CinemAmbiente


FInally the Winners of the 13th CinemAmbiente


CONCORSO INTERNAZIONALE DOCUMENTARI

INTERNATIONAL DOCUMENTARY COMPETITION

Premio di 5000 euro offerto da Asja
LIFE FOR SALE
del regista Yorgos Avgeropoulos


Menzione Speciale
HOMMES AUX SERPENTS
del regista Eric Flandin

******************************************************************************
Premio di 1500 Euro offerto da Consulta Provinciale degli studenti

GARBAGE DREAMS
del regista Mai Iskander

Menzione Speciale
PLASTIC PLANET
del regista Werner Boote

Menzione Speciale Green Cross
CITIES ON SPEED: BOGOTA’ CHANGE
del regista Andreas Mol Dalsgaard

THE END OF THE LINE
del regista Rupert Murray
*************************************************************************

CONCORSO DOCUMENTARI ITALIANI

ITALIAN DOCUMENTARY COMPETITION

Premio di 3000 Euro offerto da CIAL
LE WHITE
della regista Simona Risi

Premio Sub-ti
A NORD EST
dei registi Milo Adami Luca Scivoletto

Menzione Speciale Legambiente
IL SUOLO MINACCIATO
Nicola Dall’olio
**********************************************************************************
CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI

INTERNATIONAL SHORT FILM COMPETITION

Premio di 2000 Euro offerto da Istituto Europeo di Design
HOW GREEN WAS OUR VALLEY
della regista Fereshteh Joghataei

Menzione Speciale
ENG
del regista Eckhard Kruse

Menzione Speciale WWF
SUN COME UP
della regista Jennifer Redfearn

**********************************************************************************
**********************************************************************************

Per informazioni scrivere a festival@cinemambiente.it

********************************************************************************

CinemAmbienteTV - film per l'educazione ambientale

Ultimo nato tra i progetti promossi dal Festival, è finalmente attivo CinemAmbiente TV - film per l'educazione ambientale, progetto didattico di educazione ambientale per i diversi gradi di scuola che integra film e dossier scritti di approfondimento. L'insegnante, collegandosi al sito internet, può cercare nell'archivio i film sia per argo mento che per ordine di scuola e videoproiettarli liberamente in classe o in laboratorio. CinemAmbiente TV è un progetto sperimentale realizzato con il sostegno di Regione Piemonte, che permette agli insegnanti di ogni scuola di utilizzare i film dell'archivio CinemAmbiente rendendo così maggiormente efficace la propria azione educativa.
Per informazioni e adesioni scrivere a tv@cinemambiente.it


CinemAmbiente Tour
Nuovi appuntamenti in tutta Italia per CinemAmbiente Tour, il progetto at traverso il quale vengono proposti per rassegne e manifestazioni i titoli proiettati durante le scorse edizioni del Festival. Questo mese il Tour, oltre che a Torino, è a Roma, Cremona, Pisa, Varese, Como, Cervia (RA) e Avigliana (TO)....per informazioni scrivete a
tour@cinemambiente.it

CinemAmbiente e Inail: progetto sicurezza si può
Continua la collaborazione tra CinemAmbiente e Inail per la realizzazione di 5 documentari sulle buone pratiche nell'ambito della sicurezza sul lavoro: dopo la fase di preselezione i 10 registi partecipanti presenteranno il prossimo 13 marzo attraverso un pitching ad esperti e professionisti i propri progetti. I 5 vincitori cominceranno il percorso produttivo che li porterà alla realizzazione di un documentario.


Workshop Sotto il castagno di Marcarolo


Una nuova collaborazione per CinemAmbiente, all'interno del workshop 'Sotto il Castagno di Marcarolo' (terza edizione), orga nizzato dal Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo e l’Ecomuseo di Cascina Moglioni in collaborazione con Stefilm e con il sostegno della Regione Piemonte, all'interno del Marcarolo Film Festival. Un workshop sulla scrittura e lo sviluppo di film documentari “eco-sostenibili: storie e immagini di uomini e territori". Una possibilità per gli autori di lavorare a stretto contatto con professionisti italiani ed internazionali e sviluppare il proprio progetto. Per maggiori informazioni clicca qui...





Per andare al sito di CINEMAMBIENTE:
http://www.cinemambiente.it/splash.php

Per andare al sito di TV AMBIENTE:
http://tv.cinemambiente.it/
************************************************************************
Loading...